La Collezione

PDFStampaE-mail

I cimeli

Esposti quasi tutti all’interno del museo, gli oggetti garibaldini

e risorgimentali costituiscono indubbiamente la parte più suggestiva

dell’allestimento. Tra armi, divise, bandiere e oggetti personali troviamo la camicia indossata da Tanara quando fu ferito durante la battaglia di Bezzecca (1866), la splendida sciabola del colonnello e la bandiera della Legione Tanara dell’Armata dei Vosgi insieme alla lettera con la quale Garibaldi la affida a Faustino Tanara.
cimeli
 

 

Le lettere

La corrispondenza tra Faustino Tanara e i più insigni protagonisti del Risorgimento Italiano rappresenta il nucleo principale della collezione e consente al moderno lettore di comprendere il ruolo e il valore del colonnello langhiranese nelle vicende che condussero all’Unità d’Italia. Uomo di fiducia di Garibaldi nel parmense, Tanara riceve in queste lettere le più importanti manifestazioni di stima del Generale, insieme alla condivisione di accordi ed istruzioni per la realizzazione dell’impresa. Di grande interesse anche le intense missive di Giuseppe Mazzini. Lo scambio epistolare tra Faustino dal fronte e la moglie Virginia restituisce invece al lettore il sentimento struggente della separazione e l’intima rassegna di particolari famigliari, ma anche la genuina “soggettiva” del soldato Tanara sul campo di battaglia, le strategie, le speranze e le osservazioni di un testimone inedito
lettere

I documenti

Ripercorrono le tappe fondamentali della vita e delle vicende del garibaldino Tanara: atti, nomine, attestati, conferimento di onorificenze insieme a volantini e petizioni a favore della causa nazionale, nonché documentazioni sulle numerose celebrazioni dopo la sua morte. Troviamo inoltre i documenti ufficiali della Fratellanza Artigiana Langhiranese (fondata da Tanara nel 1868) e della Società Femminile di Mutuo Soccorso con cassa di maternità a Langhirano, tra i quali lo statuto, i principali atti sociali e le relazioni sull’attività meritoria svolta sul territorio. 

documenti

Le fotografie

Galleria di immagini dei luoghi e degli attori protagonisti delle vicende umane e storiche raccontate dal museo: Faustino Tanara e la sua famiglia, Giuseppe Garibaldi, Ottavio Ferrari e i garibaldini langhiranesi, Aurelio Saffi, Francesco Crispi. Molte fotografie portano le dediche autografe dei soggetti ritratti; di particolare interesse quelle di Garibaldi a Tanara e quella della famosa cantante lirica langhiranese Renata Tebaldi che nel 1969 donò una delle sue bellissime immagini “alle Socie della Società Operaia di Langhirano, auspicando prosperità e ogni bene”.

fotograf
 
Filo diretto
Filo diretto clicca qui
QR reader

scarica gratis il qr reader
per smartphone

apstore
googleplay


Facebook
Seguici su facebook_510
Link
Orari Castello

Aperto al pubblico dalle ore 8.10 alle ore 13.50, da lunedì a sabato.

Domenica e festivi dalle 10.00 alle 19.00

 La biglietteria chiude mezz'ora prima dell'orario di chiusura del castello.

L'ingresso al castello è gratuito: ogni prima domenica del mese (da Ottobre a Marzo), il 25 Marzo (patrono), 13, 14,15 Agosto e 26,27,28,29 Dicembre

Ingresso:

Euro 5.00 da 25 anni 

euro 2.00 da 18 a 24 anni

Gratuito: cittadini UE under 18, altre gratuità secondo legge

Faustino Tanara

Storia del Museo

Centro Culturale

centcult

Il complesso dell’Ex macello storico di Langhirano accoglie oggi tutti i principali servizi culturali a disposizione degli utenti e degli Ospiti del territorio di Langhi

Leggi tutto