Storia del Museo

PDFStampaE-mail

donnaNel 1930 Zuarina Tanara, figlia del valoroso colonnello garibaldino langhiranese, dona al Comune di Langhirano un’importante raccolta di oggetti e documenti appartenuti al padre affinché, come recita l’atto di donazione, potessero rimanere per sempre “a disposizione del pubblico e soprattutto dei Langhiranesi, perché servano a tener vivo nella popolazione il ricordo dell’esempio di patriottismo e di sacrificio senza limiti lasciato dal compianto di lei padre Col.llo Faustino Tanara Garibaldino e Soldato di tutte le Battaglie per la libertà della Patria e dei Popoli oppressi.”Questo primo nucleo accoglie negli anni le successive donazioni di importanti famiglie langhiranesi. e nel 1982, in occasione della mostra storica Tutti gli uomini del colonnello (11-23 dicembre), viene esposto insieme ad ulteriori documenti e fotografie che testimoniano e raccontano la società langhiranese nell’Ottocento, quella nella quale Faustino Tanara viveva. La mostra diviene successivamente esposizione permanente presso le sale del Centro Culturale, allora collocato all’ultimo piano del Palazzo Municipale: nasce così il museo dedicato a Faustino Tanara.

Nel 1998 i servizi culturali traslocano nella splendida struttura dell’ex macello storico, pregevolmente restaurata per accogliere il nuovo Centro Culturale di Langhirano. Il museo Tanara viene così temporaneamente disallestito.

Il 10 gennaio 2009, in occasione dell’anniversario della nascita del colonnello garibaldino alocgar Langhirano (1831), viene inaugurato il nuovo Museo del Risorgimento Faustino Tanara, presso la galleria del Centro Culturale, con un criterio di allestimento ed una veste completamente nuovi. La cerimonia ha ottenuto un augurio speciale e il significativo apprezzamento del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il patrocinio del Presidente del Senato Renato Schifani  e del Presidente della Camera dei Deputati Gianfranco Fini. 

Il nuovo allestimento

“La scelta di affiancare i brani più significativi delle lettere conservate nell’archivio ‘Faustino Tanara’ ai testi del suo biografo Luciano Barbieri (Faustino Tanara dei mille, Langhirano 1926) permette una lettura articolata della mostra documentaria, dotandola di prospettiva ed è, nel contempo, illuminante dello spirito patriottico e della cultura civile e politica che animarono il colonnello nel suo agire da italiano. In battaglia, a capo dei reparti garibaldini, o a Langhirano tra i fratelli della Società di mutuo soccorso ‘Fratellanza artigiana’, secondo quanto emerge dai testi biografici e dai documenti coevi, Faustino Tanara rappresentò una delle figure di riferimento più significative del Risorgimento italiano.(Prof. Marco Minardi, dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Parma, curatore dell’allestimento)

 


Filo diretto
Filo diretto clicca qui
QR reader

scarica gratis il qr reader
per smartphone

apstore
googleplay


Facebook
Seguici su facebook_510
Link
Orari Castello

Aperto al pubblico dalle ore 8.10 alle ore 13.50, da lunedì a sabato.

Domenica e festivi dalle 10.00 alle 19.30.

 La biglietteria chiude mezz'ora prima dell'orario di chiusura del castello.

Dal 1 aprile 2019:

euro 5.00 da 25 anni 

euro 2.00 da 18 a 24 anni

gratuito fino a 17 anni.

Faustino Tanara

La Collezione

capp2

La collezione nata dal lascito di Zuarina, figlia del colonnello Tanara, al Comune di Langhirano nel 1930 e arricchitasi con successive donazioni di famiglie storiche della città, è composta da cimeli, lettere, documenti, e fotografie legati alla figura di Faustino Tanara, al movimento risorgimentale garibaldino locale, alla Fratellanza Artigiana Langhiranese e alla Società Femminile di Mutuo Soccorso.

Leggi tutto

Centro Culturale

centcult

Il complesso dell’Ex macello storico di Langhirano accoglie oggi tutti i principali servizi culturali a disposizione degli utenti e degli Ospiti del territorio di Langhi

Leggi tutto